Tag: piobbico

Alla scoperta di Piobbico

Piobbico

Dall’11 al 17 marzo è il Comune di Piobbico il nuovo protagonista di ‘50×50: Capitali al quadrato’, il progetto simbolo di Pesaro 2024 che vede i cinquanta Comuni della Provincia di Pesaro e Urbino, a turno, Capitale per una settimana lungo il 2024; special partner ‘50×50 Capitali al quadrato’ Banca di Pesaro – Credito Cooperativo.

Il programma si intitola ‘Piobbico…in Rinascimento’ e ruota attorno al Castello Brancaleoni – dove avverrà la maggior parte degli eventi – luogo simbolo di Piobbico la cui origine risale al Rinascimento, e alla natura con la montagna, elemento che connota questa parte della provincia; un elemento importante è anche il coinvolgimento delle scuole. In calendario, teatro, presentazioni editoriali, musica con il Conservatorio Rossini di Pesaro, percorsi guidati da giovani Ciceroni grazie al FAI, trekking, laboratori per i più piccoli e tour alla scoperta di antichi sapori grazie al coinvolgimento dell’Istituto Alberghiero Giuseppe Celli, fiore all’occhiello del territorio. Al programma collabora anche la delegazione di Pesaro e Urbino del Fai chiamata in campo da Pesaro 2024 – proprio a partire da Piobbico – per attivare iniziative con le città del progetto ‘50×50’. Presenti anche gli immancabili appuntamenti di Cosa c’è DOP.

Alla conferenza erano presenti: Daniele Vimini vicesindaco e assessore alla Bellezza del Comune di Pesaro; per il Comune di Piobbico il sindaco Alessandro Urbini, Matteo Martinelli consigliere regionale e presidente della Proloco, l’assessora Donatella Santini, la consigliera comunale Silvia FormicaFiammetta Malpassi capo delegazione Pesaro e Urbino del FAI; Valentina Marchetti referente del progetto di Pesaro 2024 ‘Cosa c’è DOP’.

Ha introdotto Daniele Vimini: “Ringrazio Piobbico per avere aderito con entusiasmo. Ogni settimana rimarchiamo la grande attenzione dei vari Comuni nell’aderire al progetto 50×50 ma anche il modo in cui stanno centrando l’obiettivo che ci eravamo dati: e cioè creare maggiore consapevolezza – a partire dagli stessi abitanti – per la bellezza della provincia; dunque un invito a visitare il nostro territorio. E poi l’altro obiettivo centrato è quello di coinvolgere le associazioni, le scuole, le realtà sportive e quelle del mondo enogastronomico, che sono poi quelle che fanno da volano alle iniziative culturali. E soprattutto nel caso di Piobbico il lavoro fatto permetterà non solo di accendere un faro particolare sulla settimana prossima ma anche di immaginarsi iniziative che possano essere replicabili anche in altri periodi dell’anno, unendo più comuni della provincia. Molto centrato anche il tema del Rinascimento che consente di connettere la Settimana da Capitale con la cultura e la storia che ha generato tutto questo. Mi piace sottolineare che Piobbico ha colto anche l’indicazione suggerita fin dal primo incontro di Fonte Avellana: ovvero quello di assumersi – ciascuno per la propria zona – anche il ruolo di collegamento con le regioni di vicine, in questo caso con l’Umbria, dunque un modo di lavorare a rete. Un lavoro di rete è anche quello che sta alla base della Card Pesaro Capitale cui il Castello Brancaleoni ha aderito entrando quindi nell’offerta museale ampia che sta prendendo forma con Pesaro 2024″.

Per il sindaco Alessandro Urbini,‘50×50 è un momento grazie al quale anche i territori dell’entroterra possono essere protagonisti. Quello che si potrà vivere a Piobbico sarà un viaggio nella cultura abbinata a ciò che più ci rappresenta e contraddistingue: natura, storia, arte. Il tutto si arricchisce con eventi di teatro, lettura e gusto i quali non faranno altro che portare ulteriore qualità alla nostra settimana di Co-Capitale della Cultura”.

Matteo Martinelli ha illustrato nel dettaglio il programma caratterizzato dall’hastag ‘la cultura che si abbina’ immaginando appunto la cultura che si può abbinare ad altri cluster come la natura, il teatro, l’arte, la storia, la musica, la lettura collaborando con tante realtà con cui si collabora tutto l’anno e con un dialogo anche extraregionale con l’Umbria. Il risultato è un calendario variegato.

Donatella Santini ha fatto un invito a visitare Piobbico la prossima settimana ma anche durante tutto l’anno “perché è un paese ospitale da tanti punti di vista a partire dall’accoglienza della gente e a visitare il Castello Brancaleoni così ricco di eventi fra cui ciascuno può scegliere quello a lui più congeniale”.

Ha continuato Fiammetta Malpassi: “Abbiamo accolto l’invito dell’assessore Vimini ad essere presenti nelle città della provincia coinvolte dal progetto 50×50 nella loro settimana. Non riusciremo ad essere in tutte le città; la prima che vede la nostra collaborazione è Piobbico con cui già collaboriamo da tanto tempo. Mettiamo in campo alcuni dei progetti a noi più cari come gli studenti delle scuole che diventano Ciceroni facendo da guida e poi il coinvolgimento del Conservatorio Rossini che ci farà compagnia nelle varie capitali”.

Valentina Marchetti ha ricordato i due appuntamenti di Piobbico di ‘Cosa c’è DOP’, “progetto che vuole unire in rete 100 bar della provincia che raccontano che cosa succede, cosa c’è da vedere e cosa c’è da mangiare in provincia con le eccellenze enogastronomiche. E che promuovono le nostre DOP: il prosciutto di Carpegna, la casciotta di Urbino, l’olio di Cartoceto da raccontare abbinati ad un bicchiere di vino o una buona birra; dunque per raccontare la cultura a livello enogastronomico”.

Piobbico… in Rinascimento

11-17 marzo 2024

Calendario

Martedì 12 marzo ore 21 Sala Consiliare

#culturaeTEATRO

‘Il coccodrillo” spettacolo teatrale, una produzione di Realtà Teatrale Skenexodia – Luca Guerini. Lo spettacolo sarà anticipato da una riflessione sul paragone tra il testo di Dostoevskij e “Il Principe” di Niccolò Machiavelli.

Giovedì 14 marzo ore 9-13 Castello Brancaleoni

#culturaeSAPORE

“Alla scoperta di Antichi Sapori” in collaborazione con Polo G. Celli – I.P.S.S.A.R Piobbico. Il pubblico sarà guidato alla scoperta dei segreti e degli antichi sapori di Piobbico al tempo della casata Brancaleoni. Attraverso l’organizzazione di tour guidati e di attività ludiche del passato ci si rivolgerà ad un pubblico giovane. Conclusione con un assaggio di pietanze a tema rinascimentale preparate dagli alunni della scuola.

ingresso Gratuito

Venerdì 15 marzo

< ore 18 Biblioteca Comunale “A. Vagnarelli”

#culturaeLETTURA

Presentazione del libro di Elisabetta Pierini Notte in collaborazione con Associazione Hortus, modera il professore Michele Bonatti.

< ore 18 I stravizi del Regul (via Roma 4)

Cosa c’è DOP alla scoperta del nostro capitale gastronomico, conduce il sommelier Raffaele Papi info 338 9763202

< ore 21 Sala Consiliare (viale dei Caduti)

#culturaeTEATRO

“Destinatario Sconosciuto” spettacolo teatrale in collaborazione con Officina delle Arti APS. Tratto da una storia vera, il racconto è basato su alcune lettere autentiche tra un ebreo americano e il suo ex socio in affari di nazionalità tedesca. Da un rapporto di amicizia e di affetto fraterno, i rapporti tra i due si incrinano con l’ascesa al potere di Adolf Hitler. Ingresso gratuito

Sabato 16 marzo

< Sentieri del Monte Nerone

#culturaeNATURA

“Le bellezze naturali che circondano Piobbico” trekking. Entro mercoledì 13 marzo (in funzione delle previsioni meteo) saranno resi noti i dettagli dell’evento con indicazione di itinerario, grado di difficoltà, orario e punto di ritrovo alla pagina Facebook Gianluca Dormicchi Natura Trekking Marche, info e prenotazioni 339 3734504 Gianluca

< ore10-12:30 e 15-18:30 Centro Storico e Borgo

#culturaeSTORIA

“Alla scoperta del Borgo con i giovani ciceroni” in collaborazione con FAI/Delegazione Pesaro-Urbino. Gli alunni della scuola secondaria di primo grado di Piobbico, preparati dai loro docenti, si cimenteranno nell’esperienza di giovani ciceroni lungo un percorso che toccherà i luoghi principali, con partenza dalla Macina da Guado in via Roma per terminare alla chiesa di San Pietro nell’omonima piazzetta. Partecipazione gratuita.

< ore 12 Tripfood (via Kennedy 11)

Cosa c’è DOP alla scoperta del nostro capitale gastronomico, conduce il sommelier Raffaele Papi info 331 6652307

Domenica 17 marzo

< ore10-12:30 e 15-18:30 Centro Storico e borgo

#culturaeSTORIA

“Alla scoperta del Borgo con i giovani ciceroni” in collaborazione con FAI/Delegazione Pesaro-Urbino. Gli alunni della scuola secondaria di primo grado di Piobbico, preparati dai loro docenti, si cimenteranno nell’esperienza di giovani ciceroni lungo un percorso che toccherà i luoghi principali, con partenza dalla Macina da Guado in via Roma per terminare alla chiesa di San Pietro nell’omonima piazzetta. Partecipazione gratuita.

< ore 12 Castello Brancaleoni/Sala Lunga

#culturaeMUSICA

“Concerto a Corte Brancaleoni” in collaborazione con Conservatorio Rossini di Pesaro

Quattro allievi del Conservatorio per un concerto che inonderà le stanze del palazzo di eleganti suoni e dolci note.

Info e prenotazioni 333 7922408

< ore 14:30-15:30, 16-17 Castello Brancaleoni

#culturaeARTE

“Ceramica e Rinascimento” – Laboratorio per bambini

Immersi nell’atmosfera storica del Castello e guidati da Linda Zepponi esperta artigiana, i piccoli artisti avranno l’opportunità di decorare mattonelle di forma ovale in terracotta trasformandole in opere d’arte uniche e prendendo ispirazione dall’arte rinascimentale che riguarderà il Palio dei Brancaleoni e gli stemmi dei 4 rioni; un’occasione per imparare la pittura a freddo su terracotta. Ingresso gratuito, Info e prenotazioni 333 7922408

< ore 15:30 Castello Brancaleoni

#culturaeSCOPERTA

“La Casata Brancaleoni e la sua Storia” in collaborazione con la guida turistica professionale Daniela Rossi. Visita guidata del castello e dell’omonimo Museo Civico alla scoperta delle stanze svelando le curiosità e le peculiarità più emozionanti. Info e prenotazioni 333 3886193 (Daniela Rossi)