Torna alle news 

Schizzare. Disegni ‘rubati’ dalla Bottega Amletica Testoriana

Inaugura lunedì 12 febbraio alle ore 18 alla Galleria Rossini di Pesaro l’artista Simona D’Amico inaugura la mostra personale Schizzare. Disegni ‘rubati’ dalla Bottega Amletica Testoriana, presentando disegni legati allo studio di questa speciale Bottega. Quella che va dal 13 al 18 febbrario sarà infatti la settimana pesarese del progetto BAT Bottega Amletica Testoriana, guidato dal regista Antonio Latella, promosso da AMAT per Pesaro 2024 – Capitale italiana della cultura (progetto di Comune di Pesaro, MiC, Regione Marche, Fondazione Pescheria), coprodotto da Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa e stabilemobile in collaborazione con Associazione Giovanni Testori.

Simona D’Amico, coinvolta in qualità di Insegnante di disegno, insieme ad altri professionisti che hanno affiancato Antonio Latella durante il processo della Bottega, ha accompagnato gli attori e le attrici a confrontarsi con Testori attraverso la pratica pittorica, sollecitandoli/le a spingersi oltre il proprio sguardo, interiorizzando e facendo propria la sua visione del mondo, mettendosi alla prova e restituendone un distillato personale, non solo con corpo e parole, ma anche attraverso il disegno. L’artista palermitana riunisce ora in questa mostra i disegni su carta a tecnica mista che ha realizzato durante il progetto, ‘rubando’ volti e sguardi degli attori/trici, degli spettatori/trici ma anche del personale che dietro le quinte ha seguito un anno di processo della Bottega Amletica Testoriana.

Osservando il lavoro dell’artista Simona D’Amico – nota Antonio Latellaci troviamo davanti a schizzi di corpi e volti che hanno partecipato, a qualsiasi titolo, alla Bottega Teatrale, magari anche solo per poche ore; eppure, la cosa che ci sorprende è che l’artista sceglie di testimoniare la sua stessa esperienza schizzando tutti coloro che ci sono stati e che quindi continuano ad esserci. Nel suo schizzare ritroviamo un prepotente gesto artistico che dichiara una non fine, un rifiuto della compiutezza, quasi come se chiedesse ai visitatori della mostra di essere essi stessi il collante che sceglie di finire il disegno come più gli piace, responsabilizzando tutti a diventare parte attiva del processo e non semplici osservatori”.

Laureata in Decorazione di Belle Arti a Palermo, Simona D’Amico produce nel 2012 insieme ad Atelier Nostra Signora un’esposizione personale di opere su tela e carta dal titolo “Razzi”. Ha collaborato con Clac, network di artisti e progetti artistici con sede a Palermo. Dopo aver lavorato come assistente alla regia per Giuseppe Massa alle messinscene di Chi ha paura delle badanti e Riccardo III, inizia una intensa collaborazione artistica con il regista Antonio Latella firmando scene e costumi di molti suoi spettacoli.

La mostra resterà aperta fino al 18 febbraio con orario 10-13, 16.30-19.30. Info Teatro Rossini 0721 387621. Ingresso gratuito.